Copertina Ponte Lambro

A PONTE LAMBRO UN NUOVO POLO PER L’INFANZIA 0-6 ANNI 

Il progetto della nuova scuola “Lepetit” è stato inserito nella graduatoria ministeriale è stato ammesso al finanziamento con i fondi del PNRR destinati alle scuole dell’infanzia e agli asili nido.

Annunci

Una scuola per i bimbi da 0 a 6 anni che verrà realizzata intervenendo sull’edificio R.Lepetit che attualmente ospita la scuola dell’infanzia.

Oltre alla riorganizzazione degli spazi (sia interni che esterni) e al rifacimento del tetto e dei serramenti, il progetto prevede anche la realizzazione di un nuovo spazio polifunzionale per le attività ludiche e didattiche di circa 100mq.
E’ previsto anche un nuovo vano ascensore che permetterà di raggiungere il piano terra della scuola direttamente dalla strada sottostante dove verrà ricavata una zona di parcheggio temporaneo per facilitare l’accesso, coperto e privo di barriere architettoniche, agli utenti dell’asilo nido.
Sarà una scuola innovativa che potrà ospitare fino a 100 bambini alla scuola dell’infanzia e fino a 30 all’asilo nido.
Dopo l’annuncio del contributo ricevuto per la scuola R. Lepetit finanziato a fondo perduto con 2,762 milioni del PNRR, ci sono prospettive interessanti anche per la scuola Aldo Moro.

Qui la compresenza di due cicli scolastici (primaria e secondaria di primo grado) necessiterebbe di aule aggiuntive soprattutto per laboratori e spazi di servizio.

L’esigenza  è ben chiara e per questo, nei mesi scorsi, anche per la scuola A. Moro il Comune ha partecipato a bandi con progetti che proponevano di ampliare e ammodernare l’intera scuola e la palestra.
Tra questi il progetto più impegnativo prevede un importante ampliamento per un impegno complessivo di quasi 3 milioni di Euro che, una volta realizzato, risolverebbe in maniera definitiva ogni problema di spazio, ma purtroppo questo  progetto non è stato finanziato e la sua realizzazione, utilizzando solo mezzi comunali, non è finanziariamente sostenibile.
” Per questa ragione” afferma il Sindaco Pelucchi “continuiamo a monitorare eventuali nuovi bandi e non abbandoniamo la speranza di poterlo realizzare in un prossimo futuro”.
Nel frattempo l’amministrazione comunale continua ad investire per ammodernare la scuola A. Moro, grazie anche ad un contributo di 600,00 € ottenuto da Regione Lombardia e dallo Stato.

“Con queste risorse” prosegue Pelucchi “abbiamo sostituito le caldaie, installato pannelli fotovoltaici e sistemi di accumulo; nei prossimi mesi affideremo anche i lavori per la sostituzione di tutti i serramenti e delle tende. Aspettiamo inoltre la conferma di un altro contributo di 242.000€  (che abbiamo già ottenuto ma siamo in attesa del decreto che ce lo assegni in via definitiva) per la messa in sicurezza dell’aula magna.
Annunci

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply