Copertina Erba

Chiude anche ‘La Vispa’

Uno stillicidio. Erba continua a perdere attività commerciali e soprattutto in centro città. Ora è la volta della storica pizzeria La Vispa Teresa, la famiglia Cattaneo dopo 40 anni decide che ora di ‘dischiudere le dita’ e lasciar fuggire ‘la gentil farfalletta’.

Non entro ovviamente nel merito delle decisioni che sono esclusivamente dei proprietari, ma entrare nel merito del perché le attività in centro siano in difficoltà possiamo farla…

Quali sono le cause secondo voi?

Affitti cari? Sembra che le attività proprietarie dei muri in cui risiede l’attività resistano più delle altre.

Brutto periodo? In realtà i consumi sono calati dappertutto ma non si sono fermati e non da ora.

Centri commerciali? Forse, sarebbe anche ora di decidere se volgiamo un centro vivo, curato e sicuro pagando un pacco di pasta un po’ di più o se cerchiamo esclusivamente il risparmio.

Arredo urbano? Anche, il progetto di un nuovo centro di Erba che ha la stessa concretezza delle promesse politiche degli ultimi 20 anni.

Commercianti antipatici? (Sì, ho sentito pure questa!) Non credo, forse un po’ stanchi. Certo è che anche loro motivi per lamentarsi dei clienti ne hanno…

Internet/Amazon? Amazon ti permette di avere quello che a Erba non c’è, o se c’è a minor prezzo, ma senza alcun servizio, né assistenza, né competenza. I negozi dovrebbero avere questo in più, il che giustificherebbe un prezzo maggiore. Non in tutti i casi c’è, quindi…

Ignoranza? Nel senso di ignorare, non sapere che a Erba ci sono negozi affidabili, cordiali, competenti e che magari sono anche vantaggiosi economicamente… parecchio. Ogni volta che conosciamo un’attività, parliamo con un titolare, lasciamo che racconti i suoi prodotti scopriamo cose stupende, ma che non si sanno e quindi che uno dei difetti maggiore è una comunicazione sbagliata.

Troppe tasse? Troppa burocrazia? … c’è ovunque, lo Stato non fa altro che complicare quello che sarebbe molto semplice, ma qui parliamo di Erba, il Comune dovrebbe agevolare e semplificare la vita ai commercianti prima di tutto. Balzelli, tassucole, permessi e permessini, marche da bollo, richieste, moduli… Io sogno un ‘FACILITATORE’ del commercio. Uno che alla richiesta di aprire un’attività commerciale dica: “Non ci sono problemi, provvediamo noi a tutte le pratiche, grazie di aver aperto, ora vai nel tuo negozio e sorridi!”

Nell’attesa si avveri questo mio personalissimo sogno, non mi resta che ricordarvi di comprare a Erba e sostenere le aziende locali, #erbasostieneerba, e lasciarvi con una breve poesia…

La Vispa Teresa
avea fra l’Erbese
dal covid sorpresa
la chiusura palese,
e la pizzeria bella,
ne dava novella,
gridava a distesa:
“Ora è triste Teresa!”

 

 

 

 

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply