Erba

è il momento di aiutare Ca’Prina

Sono ormai passati quasi 90 anni da quando Ca’ Prina è entrata a far parte della vita della nostra città, svolgendo incessantemente con amore e dedizione la sua missione sociale di aiuto e sostegno verso gli anziani bisognosi e le loro famiglie.

Chi ha avuto modo di confrontarsi con la sua opera ha potuto sperimentare quella realtà di condivisione e amore familiare che permea la struttura quasi a diventare lei stessa viva e presente nella vita delle persone e dei loro familiari che quotidianamente chiedono aiuto e conforto per affrontare un momento delicato della vita di tutti noi. Tutto merito della dedizione e dell’impegno di quelle tante persone che lavorano o offrono il loro tempo libero a favore dei suo ospiti.

Le moderne case di riposo sono diventate vere e proprie strutture sanitarie al pari degli ospedali dove operano quotidianamente dottori, infermieri ASA OSS e altre figure sanitarie che offrono la loro opera ed il loro servizio a favore delle persone più fragili e deboli soprattutto ora nella lotta contro il COVID.!

In questo periodo difficile Ca’ Prina non ha potuto esimersi dall’affrontare questa nuova battaglia nella lotta contro questo maledetto virus.

Ca’ Prina non si è risparmiata adottando fin da subito tutte quelle misure e precauzioni necessarie per evitare il progredire e diffusione del virus e al contempo garantendo il lavoro incessante e straordinario degli operatori e dei volontari il contatto umano amorevole necessario alla vita.

Tutto questo è costato tanto in termini di impegno e costi arrivando ad avere minori entrate e maggiori uscite per circa 1.000.000 di euro ad ottobre. Costi che ovviamente non possono essere trasferiti sulle già ridotte risorse economiche delle famiglie degli ospiti a causa dell’emergenza Covid.

Ecco perché come per gli ospedali anche Ca prina neccessita di un aiuto, seppur piccolo ma indispensabile per fronteggiare questa emergenza sanitaria. Un semplice gesto come un caffè non bevuto e risparmiato può tradursi in una piccola donazione a Ca’ Prina. Facciamolo. Chi può lo faccia. Facciamolo per i nostri ospiti, per le loro famiglie e per ricordare i nostri cari che sono stati assistiti.

É possibile farlo tramite un bollettino cc postale nr. 10328227 intestato a Fondazione Giuseppina Prina ONLUS oppure un bonifico bancario all’Iban IT22T0832951270000000200953 – BCC Alta Brianza Filiale di Erba.

Il nuovo Consiglio d’Amministrazione della Fondazione Giuseppina Prina, Luigi Cabano, Giuseppe De Leo, Niko Piazzolla, Giovanni Carpani e
Alberto Rigamonti, ringrazia già da ora chi per Natale volesse fare una piccola o grande donazione: “Dobbiamo far sentire CaPrina la casa di riposo per i nostri nonni”.

Nico Piazzolla, membro Cda di Fondazione Giuseppina Prina Onlus

Annunci

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply