Redazionali Turismo

I greci, il packaging, lo facevano così #storiedalmuseodierba

Oggi vi portiamo con noi nel tardo IV secolo a.C. in Magna Grecia, in particolare in area apula, con l’aiuto di due vasetti in ceramica arrivati nel nostro Museo negli anni Sessanta grazie alla donazione di un collezionista. Si tratta di un recipiente a forma di piccola coppa, chiamato lekanis, e del suo coperchio. La lekanis era un contenitore tipicamente femminile, usato per conservare unguenti, piccoli oggetti o gioielli, che spesso veniva donato alla sposa come regalo di nozze. Esistevano, però, anche delle versioni più semplici usate nell’ambito domestico, per conservare o servire alimenti.

Vogliamo concentrarci sulla decorazione del coperchio, che presenta due palmette alternate a due volti femminili, realizzati con la tecnica a figure rosse e con sovradipinture di colore bianco per i dettagli. È molto interessante osservare con attenzione il volto, perché ci fornisce un’immagine molto accurata di quella che doveva essere la moda femminile dell’epoca, soprattutto per quanto riguarda l’acconciatura dei capelli. La donna è rappresentata di profilo con i capelli ricci raccolti in uno chignon sulla nuca. La testa è coperta dal kekryphalos, una specie di fazzoletto rettangolare, spesso decorato con ricami, che era legato sulla sommità del capo lasciando liberi alcuni ricci sulla fronte e sulla nuca. Si vedono anche alcuni gioielli: gli orecchini e un diadema radiato, con piccoli raggi che si dipartono verso l’esterno. I diademi erano frequentemente usati dalle donne greche e venivano portati sulla fronte, tra i capelli, con le terminazioni nascoste dai ciuffi laterali (un po’ come i nostri cerchietti).

 

Museo Civico di Erba, Villa Ceriani, via Ugo Foscolo 23 – 22036 Erba (CO) | telefono 031.3355341; 366.2177464; scrivi a/ mail to: museoerba@comune.erba.co.it | Facebook: Biblioteca e Museo Comune di Erba  Orari di apertura al pubblico: Martedì: 09:00 – 12:30 / Giovedì: 09:00 – 12:30 / Venerdì: 15:00 – 18:00

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply