2&4 ruote

La nuova V7 festeggia i 100 anni di moto Guzzi

V7 è uno dei modelli più celebri e conosciuti di Moto Guzzi. La fama mondiale è dovuta alla sua capacità di mantenere fede alle aspettative e alla reputazione di un marchio leggendario come Moto Guzzi. Dal 1967, anno in cui iniziarono le vendite dei primi esemplari in Italia, V7 è diventata il caposaldo della gamma e la rappresentante per eccellenza della motocicletta italiana, distinta da contenuti e design in grado di raccogliere l’apprezzamento di un pubblico trasversale ed eterogeneo.

A oltre cinquant’anni dal lancio del primo esemplare, Moto Guzzi è orgogliosa di presentare la nuova V7, il più recente capitolo di una storia unica. Il rinnovamento è così profondo che Moto Guzzi ha optato per cambiare anche il nome: V7, senza la numerazione progressiva con i numeri romani che aveva caratterizzato i precedenti modelli, a testimonianza del cambiamento quasi totale sotto tutti i punti di vista, interessando anche la ciclistica e il motore. Non si direbbe a prima vista, ed è questo forse il miglior complimento che si possa fare ai designer e ai tecnici dell’aquila di Mandello, che ancora una volta dimostrano la loro passione e abilità nel migliorare un modello mitico come V7, lasciandone inalterati carattere e autenticità, valori destinati a durare nel tempo. Due sono le versioni disponibili: alla Stone, la più essenziale e dai contenuti contemporanei, si affianca la Special che rimane come sempre la più classica ed elegante.

Stile autentico e contenuti moderni

V7 mantiene intatta la personalità stilistica del modello, caratterizzata da un design che dialoga tra forme influenzate dalla storia di Moto Guzzi ed esigenze da motocicletta contemporanea. Ciò che non è cambiato è il serbatoio in metallo di ben 21 litri, il più capiente della categoria, dallo stile come sempre ispirato a quello della magnifica V7 Sport del 1971.

Elementi nuovi e dal design ricercato sono i fianchetti e il parafango posteriore più corto, i quali, assieme al nuovo design dell’impianto di scarico, donano un aspetto accattivante alla nuova V7. Un’importante innovazione presente su V7 Stone è costituita dagli inediti cerchi ruota in alluminio dallo stile sportivo; quello posteriore ospita un pneumatico dalla sezione accresciuta a 150/70, in grado di offrire maggiore stabilità di marcia e più aderenza in curva. È differente anche il tipo di pneumatico: per garantire divertimento, comfort e sicurezza sul bagnato sono stati scelti i performanti Dunlop Arrowmax Streetsmart. Sulle nuove V7 Stone e V7 Special il comfort di marcia è addirittura superiore a quello già elevato della precedente versione, grazie alla nuova coppia di ammortizzatori dalla maggiore escursione e alla nuova sella a doppia altezza, che assicura più comodità soprattutto al passeggero: la maggiore altezza del cuscino infatti permette al secondo di mantenere le gambe meno piegate, oltre a offrire una seduta più comoda. Sempre con lo stesso obiettivo sono impiegati inediti supporti antivibrazioni per le pedane del pilota.

Debutta su Moto Guzzi V7 Stone il nuovo impianto di illuminazione full LED, dal proiettore anteriore con luce diurna DRL che delinea la sagoma dell’aquila Moto Guzzi. Coerente con l’immagine di motocicletta essenziale è la nuova strumentazione a singolo quadrante circolare completamente digitale, che evoca anch’essa nella forma quella della sagoma dell’aquila. Lo strumento è completo nelle informazioni e comprende odometro, trip parziale e daily trip (si azzera automaticamente dopo otto ore dall’ultimo spegnimento), tempo del trip, consumo istantaneo e medio, orologio, temperatura dell’aria, velocità media, livello del MGCT (controllo di trazione), oltre all’indicazione della marcia inserita e di cambiata, il cui valore di giri minimo e massimo è regolabile dall’utente. In questo modo si può tenere sotto controllo un range predeterminato di giri del motore, ad esempio per effettuare al meglio il rodaggio, o per ridurre al minimo i consumi di carburante. L’interazione con la strumentazione è possibile attraverso il pulsante presente nel blocchetto elettrico destro. L’indicazione del cambio di marcia è suggerita dalla sagoma dell’aquila che lampeggia al centro del display. Nel catalogo di accessori dedicati è presente anche Moto Guzzi MIA, la piattaforma multimediale di Moto Guzzi che collega lo smartphone al veicolo fornendo una quantità eccezionale di informazioni utili al viaggio. Con Moto Guzzi MIA è possibile riprodurre musica e inviare/ricevere telefonate tramite l’eventuale interfono nel casco.

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply