Turismo

Nuova Proserpio

Cominciamo col dire che la zona arancione di fondo porta con sé delle ineguaglianze di trattamento dei cittadini madornali. ‘Non si può uscire dai confini comunali’… che se sei a Milano, Como, Lecco, Monza che problema c’è? Puoi fare qualunque cosa e raggiungere qualsiasi servizio. Se invece sei in un paesino, magari di poche anime sei condannato a non uscire di casa o quasi. Detto ciò vorrei dirvi cosa succede a Proserpio, luogo che i suoi piccoli servizi li ha, che ha comunque le montagne e i sentieri per poter passeggiare e che non è certo un paesino sperduto, non di passaggio certo, ma nemmeno sperduto. Ora, se siete stati fedeli ai DPCM, non dovreste esserci passati di recente e allora vi informiamo che Proserpio in questo ri-lockdown si sta facendo bella. La piazza principale è stata ribaltata e rifatta completamente, nuovi giochi per i bambini e alcune vie del borgo, prima asfaltate, sono state completamente rifatte con ciotoli e pietre. Anche il bar della piazza ha da qualche tempo una nuova gestione. E l’alimentari a fianco ha splendide brioche e pane profumato. Inoltre, ci si arriva in due passi, basta parcheggiare ad Arcellasco, in zona San Bernardino, per scoprire che una mulattiera comoda e larga, porta in dieci minuti nei boschi a Proserpio.

Proserpio vi aspetta, appena sarà possibile. 🙂

 

 

 

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply