Albavilla

TASSA RIFIUTI: deliberate le riduzioni e le esenzioni per famiglie e attività economiche per tutto il 2022

Annunci

Nel 2022 e’ stato introdotto il nuovo Metodo di tariffazione rifiuti (Mtr) deciso dall’Autorità di regolazione energia, reti e ambiente (Arera) che comporta un aumento dei costi a carico dei cittadini, soprattutto per i nuclei familiari numerosi. 

L’Amministrazione Comunale di Albavilla è però intervenuta per non creare ulteriori situazioni di difficoltà in un momento di forte instabilità economica, sia per le famiglie che per le attività economiche. 

Giuliana Castelnuovo Sindaco di Albavilla

“Questa sera, in consiglio comunale” ha detto il sindaco di Albavilla Giuliana Castelnuovo, “abbiamo deliberato una riduzione TARI a favore di famiglie, strutture ricettive, esercizi pubblici e commercianti per euro 73.000. 

La scelta dell’Amministrazione Comunale e’ significativa, stiamo parlando di aumenti che erano stati stabiliti fino ad un massimo di 58 euro a famiglia. 

Ad esempio un nucleo familiare composto da 4 persone occupanti immobili con superfici da 51 a 100 mq avrebbe subito, a causa del nuovo metodo di tariffazione rifiuti deciso da Arera, un aumento pari ad euro 34: nel 2021 la tari ammontava ad euro 209 mentre quest’anno sarebbe stata pari ad euro 243. Grazie alle agevolazioni introdotte dall’Amministrazione Comunale l’importo per il 2022 sarà invece di 195 euro”. 

“Abbiamo scelto di annullare gli aumenti di Arera” prosegue il Sindaco “e non aggiungere ulteriori oneri a carico di famiglie ed attività economiche in un momento storico di particolare crisi. 

Il risultato di questo lavoro comporta che per tutte le famiglie non ci sarà nessun incremento della TARI per tutto il 2022.

Un’attenzione particolare è stata data alle famiglie che hanno avuto diritto al buono spesa alimentare, ad aiuti comunali  per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche. Per loro abbiamo applicato una riduzione dell’80% della TARI e per le famiglie con ISEE inferiore a € 9.000 confermiamo l’esenzione della TARI. 

Abbiamo voluto, inoltre, continuare a dare un segno consistente e tangibile anche alle attività economiche: riduzione del 50% della TARI per bar, ristoranti, edicola, cartoleria, palestre, barbieri e parrucchieri, estetica, asili, B&B e molte altre attività economiche (l’elenco di tutte le attività rientranti nell’agevolazione è allegato alla delibera di consiglio)”, ha concluso Giuliana Castelnuovo. 

A breve imprese e famiglie riceveranno le bollette TARI 2022, con le riduzioni applicate, in vista della scadenza della prima rata prevista per il 16 luglio 2022.

Annunci

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply